Diventa nostro cliente e sarai seguito giorno per giorno, 365 giorni l'anno con: schede di allenamento, integrazione personalizzata e consigli alimentari
28/07/2017

INFORMATIVA COOKIE

I nostri cookie di profilazione e quelli installati da terze parti ci aiutano a migliorare i nostri servizi online anche per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se ne accetti l'uso continua a navigare sul nostro sito.
Per maggiori informazioni clicca qui:
Informativa Cookie

CREATINA MONOIDRATO - Integratori alimentari Roma

CREATINA

La creatina svolge un ruolo cruciale nel processo di produzione di energia a livello muscolare. Sostiene la performance muscolare durante gli sforzi intensi. Ha funzione energetica, anticatabolica e di volumizzazione cellulare. Quindi, un apporto elevato di creatina assicura allo sportivo: aumento della massa e forza muscolare; ricostituzione più veloce dell'ATP favorendo un recupero più rapido; eliminazione più agevole dell'acido lattico.


Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


La creatina è un amminoacido che si trova nei muscoli dei mammiferi e che tramite reazioni biochimiche fornisce l'energia necessaria per la contrazione muscolare.E' sintetizzata dal nostro organismo ( 1 g/die)a partire da tre aminoacidi; arginina, metionina e glicina, e siamo in gradi di immagazzinarne al massimo 0,3 g/kg di peso corporeo.Quando si assume creatina di origine animale, si ha la sua fosforilazione sull N glicinico a fosfocreatina. Normalmente viene ricercata nelle urine e nel sangue (creatininemia) come indice della funzionalità renale. Successivamente è stata impiegata in terapia medica ed attualmente è un integratore utilizzato dagli sportivi soprattutto in discipline anaerobiche (body building, sollevamento pesi,...)

Le formulazioni più diffuse sono la creatina monoidrata, ovvero legata ad una singola molecola di acqua, e la creatina Ethil Ester (CEE), ovvero creatina monoidrata legata ad un estere.

Storia
La creatina fu scoperta dal chimico francese Michel Eugène Chevreul nel 1832, ma solo nel 1847 fu confermata dal chimico tedesco Justus von Liebig la sua presenza nella carne, dopo aver condotto degli esperimenti sulla muscolatura umana ove la creatina si trovava in maggiore quantità che negli altri tessuti. Grazie al confronto tra carni di volpi selvatiche e di volpi in cattività, Lieberg ipotizzò che la maggiore o minore concentrazione di creatina nei muscoli fosse legata all'attività motoria.

Gli studi di Wilhelm Heinrich Heintz e Max von Pettenkofer portarono alla scoperta della creatinina, molecola presente nell'urina e prodotta dalla metabolizzazione della creatina. Osservando il rapporto tra la quantità di creatina assunta oralmente e la quantità di creatinina presente nell'urina si arrivò ad ipotizzare che parte della creatina assunta oralmente (tramite dieta, per esempio) potesse essere trattenuta dalla muscolatura, per rinforzarla o per sostenerne lo sforzo fisico.

Gli studi di Otto Folin nel 1912 e di W. Denis nel 1914 stabilirono che l'aumento di creatina nei muscoli tramite assunzione orale poteva aumentare fino al 70%.

Ma solo durante gli anni ottanta e novanta la sostanza è entrata nella cultura popolare con il diffondersi del culto del corpo e del "benessere".

In verità la creatina era già stata massivamente utilizzata nei paesi del blocco comunista per aumentare la massa muscolare degli atleti e le loro prestazioni negli sport anaerobici.

Leggi il disclaimer

Gli integratori a Roma in via Albalonga 5 - Metro Re di Roma

Leggi il disclaimer

Creative Commons License

Design by Fr3ddie


Body Zone
P.IVA: 07905411000