Diventa nostro cliente e sarai seguito giorno per giorno, 365 giorni l'anno con: schede di allenamento, integrazione personalizzata e consigli alimentari
24/11/2017

INFORMATIVA COOKIE

I nostri cookie di profilazione e quelli installati da terze parti ci aiutano a migliorare i nostri servizi online anche per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se ne accetti l'uso continua a navigare sul nostro sito.
Per maggiori informazioni clicca qui:
Informativa Cookie

OMEGA 3 6 9 - Integratori Roma

OMEGA 3-6-9

Sono considerati grassi benefici per la salute, completamente insaturi aiutano la funzione cardiovascolare, fondamentali per la produzione di prostaglandine che regolano il metabolismo, il tessuto osseo, le risposte antinfiammatorie, le membrane cellulari, i livelli di colesterolo.


Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gli Omega-3 (o PUFA n-3) sono una categoria di acidi grassi essenziali (ai quali appartengono anche gli Omega 6), indispensabili per il corretto funzionamento dell'organismo. Sono noti soprattutto per la loro presenza ed il mantenimento dell'integrità delle membrane cellulari. Talvolta sono raggruppati come vitamina F (dall'inglese fatty acids)

Origine del nome

Il nome di questi composti deriva dalla posizione del primo doppio legame iniziando il conteggio dal carbonio terminale (Carbonio ? ovvero Carbonio n). Contando dal carbonio ?, il primo doppio legame che si incontra occupa il terzo rango, da cui il termine Omega-3.

Chimica

Gli acidi grassi omega-3 sono detti polinsaturi a causa del fatto che la loro catena comprende vari doppi legami.

I principali acidi grassi del gruppo omega-3 sono :

* L'acido ?-linolenico o ?3? (18:3; ALA)
* L'acido eicosapentaenoico (20:5; EPA)
* L'acido docosaesaenoico (22:6; DHA)

I numeri tra parentesi stanno a indicare che questi tre acidi hanno rispettivamente 3,5 e 6 doppi legami nella loro catena composta da 18, 20 e 22 atomi di carbonio. Tutti questi doppi legami sono in configurazione cis, ciò significa che i loro due atomi di idrogeno si trovano dalla stessa parte del piano formato dal doppio legame.

Questi legami cis separati da un gruppo metile danno una forma elicoidale alle molecole di omega-3.

Gli acidi EPA e DHA possono essere sintetizzati dall'organismo umano a partire dall'acido ALA, ma solamente in piccole quantità. In pratica, il tasso di DHA non varia nonostante l'aumento di apporto di ALA[1].

Fonti alimentari

Gli omega-3 sono presenti in diverse varietà di pesci (aringa, salmone, sgombro, pesce spada, acciuga, trota), negli olii di origine vegetale (soia, girasole, oliva, lino), nelle noci e nei legumi.

Effetti sulla salute

Un importante studio sugli eschimesi della Groenlandia[2] ha evidenziato in questi soggetti una ridotta incidenza di patologie cardiovascolari dovuta probabilmente alla dieta essenzialmente a base di pesce. Da allora, vari gruppi di ricerca si sono occupati del fenomeno, facendo emergere l'ipotesi che alti livelli di acidi grassi polinsaturi del tipo omega-3, contenuti in alcuni pesci quali il salmone, il pesce spada, lo sgombro e l'acciuga, possano proteggere dall'insorgenza di eventi cardiovascolari.

Le patologie sensibili ai benefici degli omega-3 sarebbero:

* ipertensione
* diabete
* depressione
* ipertrigliceridemia
* psoriasi
* artrite reumatoide
* malattie cardiovascolari.

Studi clinici

L'Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri (ANMCO) in collaborazione con l’Istituto Mario Negri (Consorzio Mario Negri sud) ha esaminato in uno studio[3] un campione di 11.324 persone colpite da infarto del miocardio, suddividendole in quattro sottogruppi. Dopo un follow up di 4 anni, i pazienti trattati con omega-3 presentavano riduzione degli infarti, della morte improvvisa, ictus e della mortalità totale maggiore rispetto a quelli che non avevano ricevuto alcun trattamento. Questi dati confermano le ipotesi che erano state formulate da due importanti studi americani il primo effettuato su medici volontari[4], il secondo effettuato su quasi 85 mila infermiere[5], durato 16 anni e pubblicato sulla prestigiosa rivista Journal of the American Medical Association (JAMA).

1. (EN) Understanding omega-3’s, A DeFilippis, L Sperling, Am Heart J 2006;151:564- 70.
2. (EN) The Composition of food consumed by Greenland Eskimos
3. GISSI prevenzione
4. (EN) Physicians' Health Study
5. (EN) Nurses' Health Study

Leggi il disclaimer

Gli integratori a Roma in via Albalonga 5 - Metro Re di Roma

Creative Commons License

Design by Fr3ddie


Body Zone
P.IVA: 07905411000